• Museo Della Guerra BiancaLa nuova sede del Museo
  • Forte Montecchio NordLa fortezza della Prima Guerra Mondiale meglio conservata in Europa
Mercoledì, 03 Ottobre 2018 09:11

Convegno VENERDÌ 12 OTTOBRE 2018

 

convegno "oltre le tracce della storia"

LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO
STORICO DELLA GRANDE GUERRA
IN LOMBARDIA

convegno
VENERDÌ 12 OTTOBRE 2018
AUDITORIUM DEL COMUNE DI COLICO
via alle Torri, Colico Piano LC
FORTE MONTECCHIO NORD

Prima del 2014 solo alcune iniziative, per lo più proposte da soggetti culturali a volte ritenuti “minori”, avevano trovato
spazio nei programmi e nei finanziamenti regionali. Il quinquennio 2014-2018, ricorrenza del Centenario della Prima
Guerra Mondiale, è stato un periodo nel quale il mondo istituzionale ha preso coscienza della ricchezza e dell’unicità
del Patrimonio Culturale della Grande Guerra presente sul territorio della Regione Lombardia e ha dato avvio a un
programma di attività volte a farne emergere la valenza culturale e l’attrattività anche turistica.
Il convegno prevede pertanto un primo inquadramento storico degli avvenimenti in Lombardia e nel Trentino, la
successiva presentazione delle azioni più significative avviate nell’ultimo quinquennio in Regione Lombardia e la
conclusione rispetto alle azioni future.


PROGRAMMA
Ore 9:30 Accoglienza dei partecipanti


Ore 10:00 Saluti istituzionali
Monica Gilardi, Sindaco di Colico
Stefano Bruno Galli, Assessore all’Autonomia e Cultura, Regione Lombardia
Alessandro Fede Pellone, Presidente ERSAF
Ugo Parolo, Presidente del Comitato di Coordinamento e di Indirizzo
del Parco Nazionale dello Stelvio
Beatrice Bentivoglio, Ministero per i beni e le attività culturali
Introduce e modera
Marco Balbi, Società Storica per la Guerra Bianca


Interventi
Ore 10:40 Barbara Bracco, Università degli Studi di Milano - Bicocca
La Grande Guerra in Lombardia. Ricordare e celebrare a cento anni di distanza


Ore 11:00 Camillo Zadra, Museo Storico Italiano della Guerra
Dopo il Centenario. Il patrimonio della Grande Guerra in Trentino


Ore 11:20 Benedetta Sevi, Direzione Generale Autonomia e Cultura, Regione Lombardia
Le azioni di valorizzazione di Regione Lombardia del patrimonio della Grande Guerra


Ore 11:35 Marco Balbi, Società Storica per la Guerra Bianca
La digitalizzazione dell’Albo d’Oro dei Caduti Lombardi


Ore 11:50 Alessandro Meinardi, ERSAF-Direzione Parco Nazionale dello Stelvio–Lombardia
Nuovi approcci di promozione dei territori legati alla Grande Guerra


Ore 12:05 Proiezione del documentario “Guerra Bianca, Storia e Memoria nei Luoghi
della Grande Guerra in Lombardia”


Ore 12:35 John Ceruti, Museo della Guerra Bianca in Adamello
“Sporcarsi le mani” per la memoria della Grande Guerra: azioni concrete
di tutela e valorizzazione


Ore 12:50 Conclusioni


Ore 13:00 Trasferimento in bus al Forte Montecchio Nord. Buffet


Ore 14:30 Visita al Forte Montecchio Nord e illustrazione delle attività svolte e in programma

La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione all’indirizzo http://www.ersaf.lombardia.it/convegno_Colico_12_10/

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

100 anni di memoria Colico 29 Settembre “Cent’anni di Memoria”

in programma domenica 29 settembre che vedrà l’eccezionale partecipazione, a Forte Montecchio Nord (via alle Torri 8, Colico), delle sezioni alpine di Colico, Lecco, Como e Valtellinese in memoria dei caduti del Primo Conflitto Mondiale. Alla solenne giornata parteciperanno il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Lecco Liliana Baccari, il sindaco di Colico Monica Gilardi, il vescovo emerito di Lodi monsignor Giuseppe Merisi.

Un evento che chiude le commemorazioni del quadriennio 2014-2018, in ricordo di tutte le vittime, di tutti gli eserciti e di tutti i fronti, di quella tragedia che fu la Grande Guerra 1914-1918.

Lunedì, 28 Maggio 2018 18:52

ATTIVITÀ CULTURALI ANNO 2018

Tra le numerose attività in programma per questo anno 2018, il Museo della Guerra Bianca in Adamello propone un ricco calendario di proposte aperte a tutti, articolato su mostre, serate culturali, eventi ed escursioni guidate nelle zone del Fronte della Guerra Bianca: le mete di queste ultime sono state scelte per ricordare i fatti d'arme del 1918 avvenuti in Alta Valle Camonica. Molte attività ricalcano gli eventi commemorativi del Centenario.
Il presente programma illustra le attività definite alla data del 01/01/2018, altre attività sono in fase di programmazione e saranno aggiunte appena possibile; quelle già in programma potrebbero invece subire delle modifiche.

Siete tutti invitati a partecipare il 23 OTTOBRE 2017 alle ore: 20:30 presso la sede del C.A.I. Brescia alla presentazione del libro

1915 18 GUERRA BIANCA E SANITA MILITARE“Brenta, Adamello, Ortles”

con la presenza di Francesco Mazzocchi, Franco Ragni del film "Guerra Bianca Storia e memoria nei luoghi della Grande Guerra in Lombardia che sarà presentato da John Ceruti

C.A.I. Sezione di Brescia

Via Villa Glori, 13 25126 Brescia
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
telefono: 030321838
Serata di presentazione
Sezione di Brescia


 

Brenta, Adamello, Ortles

Le esplorazioni alpinistiche 1864-68

Julius Payer è personaggio noto tra noi per le sue esplorazioni alpine di 150 anni fa nel settore lombardo/trentino, con l’importante “prima” in vetta all’Adamello, e questo volume ce lo fa scoprire: un’opera di grande interesse storico e documentario dovuta al ricercatore, alpinista e socio Cai Francesco Mazzocchi, e pubblicato dalla Sezione di Brescia in affiancamento all’Editrice Grafo. Ma il volume si occupa anche del Payer come “prodotto” dell’affascinante mondo della seconda metà di un Ottocento proteso alla “conoscenza” in ogni campo: politico, sociale, scientifico, tecnologico e – questo è il nostro caso – geografico. I testi portanti del volume sono comunque l’accurata traduzione (testo tedesco a fronte) di quanto Payer scrisse sull’esplorazione tra 1864 e 1868 delle Dolomiti di Brenta e dei Gruppi Adamello e Ortles-Cevedale, da solitario outsider in un teatro che all’epoca poteva apparire quale monopolio degli agguerriti inglesi dell’Alpine Club, con molti bei nomi che ancora oggi contrassegnano la topografia alpina, come Freshfield, Tuckett, Walker, Ball, tra gli altri.

Guerra Bianca

Storia e memoria nei luoghi della Grande Guerra in Lombardia

Il racconto intenso di una guerra in parte solo preparata, in parte combattuta a oltre 3.000 metri di quota. Una narrazione avvincente che si snoda tra documenti di repertorio, scenari di sorprendente bellezza e manufatti storici che si ergono come sentinelle, là dove oggi regna solo il silenzio. Nel centenario della Prima Guerra Mondiale, il film rende omaggio ai soldati protagonisti di quelle tragiche vicende. E alle montagne, che ne conservano, intatta, la memoria, ricordandoci con discrezione l’immenso valore della pace. Nel centenario della prima guerra mondiale, Teamitalia Videoproduzioni, con la consulenza storico - scientifica del Museo della Guerra Bianca in Adamello di Temù, sigla un documentario che ripercorre i tempi, i luoghi e le emozioni della Guerra Bianca, dando corpo a un prodotto dal significativo valore culturale e artistico. Guerra Bianca Storia e memoria nei luoghi della Grande Guerra in Lombardia

Venerdì, 13 Ottobre 2017 09:22

Forte di Fuentes

La porta d’accesso principale del Forte di FuentesLa fortezza spagnola del 1603 di proprietà della Provincia di Lecco

ha sfondato il tetto dei settemila visitatori annui a un mese dalla chiusura

Il Forte che prende il nome dal Conte di Fuentes, Pedro Enriquez de Acevedo, ha conosciuto nel 2017 una ulteriore, importante, crescita che testimonia il costante apprezzamento da parte di turisti italiani e stranieri. Per la prima volta il Forte ha raggiunto i 7000 visitatori, mille in più dello scorso anno, a un mese di distanza dalla chiusura, prevista per il 5 novembre. Da 6060 visitatori di tutto il 2016 (da marzo a novembre) a 7000 tondi del 2017 (fino al 30 settembre). Il che rappresenta un risultato eccezionale per questa fortezza del XVII Secolo, raro esempio di architettura militare spagnola ancora “leggibile” e non modificata, sostanzialmente, dal 1603. 

Venerdì, 08 Settembre 2017 14:17

1915-18 GUERRA BIANCA E SANITÀ MILITARE

Venerdì 13 ottobre 2017 ore 20.45 nell'ambito delle iniziative di BergamoScienza, il Club Alpino Italiano di Bergamo e le Commissioni Culturali e Medica presentano presso il Palamonti:

1915 18 GUERRA BIANCA E SANITA MILITARE“1915-18 GUERRA BIANCA E SANITÀ MILITARE”

Giancelso Agazzi: “La Sanità Militare nel corso della Guerra Bianca in Adamello”
Marco Zanobio: “Ol dutùr Giuseppe Carcano, eroe silenzioso della Guerra Bianca”

Diego Leoni: “Ira in cielo e in terra: la salute degli uomini e dei quadrupedi nella guerra di montagna (1915-18)”

PER PARTECIPARE E’ NECESSARIA LA PRENOTAZIONE SUL SITO:

www.bergamoscienza.it
Palamonti - Via Pizzo della Presolana, 15 - Bergamo
ingresso gratuito

 

Giovedì, 10 Agosto 2017 16:48

A Ferro e Fuoco

Disponibile per l’acquisto online il nuovo volume:

A Ferro e Fuoco

Il bombardamento di Ponte di Legno. 27 Settembre 1917

A Ferro e FuocoOpuscolo fotografico composto da una settantina di immagini d’epoca, realizzato in concomitanza dell’omonima mostra "A ferro e fuoco - Il bombardamento di Ponte di Legno, 27 settembre 1917" allestita presso la sala delle esposizioni temporanee del Museo della Guerra Bianca in Adamello nei mesi di luglio-dicembre 2017.

Con questa mostra e pubblicazione il Museo ha voluto ricordare il centenario dei tragici eventi che hanno visto come sfortunata protagonista la comunità di Ponte di Legno, un paese alpino dell’Alta Valle Camonica, in provincia di Brescia, durante la Grande Guerra situato a ridosso delle prime linee del fronte Tonale-Adamello.

 

Giovedì, 10 Agosto 2017 16:17

A FERRO E FUOCO

Il bombardamento di Ponte di Legno. 27 Settembre 1917

A Ferro e Fuoco

  • titolo: A Ferro e Fuoco
  • sottotitolo: Il bombardamento di Ponte di Legno. 27 Settembre 1917
  • curatore: Walter Belotti e John Ceruti
  • editore: Museo della Guerra Bianca in Adamello
  • luogo: Temù BS
  • anno: 2017 (prima edizione)
  • pagine: 40
  • formato: cm 21 x 29,7
  • carta: patinata opaca 150 grammi
  • confezione: brossura con legatura in filo refe
  • copertina: cartoncino semirigido
  • illustrazioni: sì (70 fotografie d’epoca)
  • peso: 230 grammi
  • ISBN: 978-88-942761-0-7

 

Prezzo: euro 5,00

Libro disponibile per l’acquisto online e presso le biglietterie del Museo della Guerra Bianca in Adamello (Temù BS).

Descrizione:

Opuscolo fotografico composto da una settantina di immagini d’epoca, realizzato in concomitanza dell’omonima mostra "A ferro e fuoco - Il bombardamento di Ponte di Legno, 27 settembre 1917" allestita presso la sala delle esposizioni temporanee del Museo della Guerra Bianca in Adamello nei mesi di luglio-dicembre 2017.

Con questa mostra e pubblicazione il Museo ha voluto ricordare il centenario dei tragici eventi che hanno visto come sfortunata protagonista la comunità di Ponte di Legno, un paese alpino dell’Alta Valle Camonica, in provincia di Brescia, durante la Grande Guerra situato a ridosso delle prime linee del fronte Tonale-Adamello.

Mercoledì, 12 Luglio 2017 14:07

Il Fronte al Forte - Rievocazione Storica

Il Fronte al Forte - Rievocazione Storica 15 16 Luglio 2017

Il Fronte al Forte - Rievocazione Storica 15 16 Luglio 2017

Giovedì, 29 Giugno 2017 18:10

QUANDO IL BUON DIO VOLLE…

Disponibile per l’acquisto online il nuovo volume:

QUANDO IL BUON DIO VOLLE…

1917-1918 Il ripiegamento al Grappa e la prigionia in Austria nelle memorie di un alpino dalignese del battaglione Valcamonica

Quando il buon Dio volle...Il volume, edito dal Museo della Guerra Bianca in Adamello a cura di Mauro Ezio Cavalleri, Walter Belotti e John Ceruti, oltre a racchiudere la toccante testimonianza dell’alpino Amerigo Maroni sulle vicissitudini che lo hanno coinvolto in prima persona nei giorni della ritirata sul massiccio del Grappa e nell’intero anno di prigionia in Austria, è arricchito da 173 immagini nonché da diversi capitoli in appendice, box e note di approfondimento e contestualizzazione, tra cui lo stralcio del Diario Storico Militare del Battaglione Valcamonica (periodo 1-26 novembre 1917) e le coinvolgenti testimonianze di altri due alpini commilitoni dello stesso Amerigo Maroni nella 252ª Compagnia: Eugenio Defendente Donati di Ponte di Legno (BS) e Antonio Giuseppe Fantoni di Rovetta (BG).

 

Pagina 1 di 11