• Recupero TreseroRecupero Tresero
  • Baracca nella neveBaracca nella neve
  • Recupero nella nebbiaRecupero nella nebbia
Giovedì, 18 Dicembre 2014 20:26

Fra cielo e nevi eterne forti di giovinezza e d’ardire

La guerra sull’Adamello del capitano Majnoni e degli alpini del Val d’Intelvi

  • Fra cielo e nevi eterne forti di giovinezza e d’ardireautore: Silvio Ficini
  • editore: Gaspari – Società Storica per la Guerra Bianca
  • luogo: Udine
  • anno: 2014
  • pagine: 180
  • formato: cm 17 x 24
  • confezione: brossura con legatura in filo refe
  • copertina: morbida
  • illustrazioni: sì
  • peso: 470 gr
  • ISBN: 978-88-7541-009-7

Prezzo: euro 15,00

Descrizione:

In questo libro è stata ricostruita la vicenda militare del capitano Massimiliano Majnoni, comandante della 245ª compagnia del Val d'Intelvi, schierato fin dal maggio 1915 nella Valcamonica. Si raccontano le epiche imprese degli alpini sui ghiacciai dell'Adamello e le sanguinose battaglie per la conquista di Conca Presena, del Monticello, di Passo Fargorida e Topete. Della conquista nel 1918 delle Marocche orientali e del Passo dei Segni. In quest'ultima azione la compagnia di Majnoni ebbe ben 27 medaglie al valore.

Alla fine della guerra Majnoni divenne addetto alla segreteria del Governatore di Trento, Pecori-Giraldi, facendo poi parte della Delegazione Militare Italiana a Versailles. Qui strinse amicizia con Curzio Malaparte. Il carteggio inedito con lo scrittore pratese, che allora stava scrivendo Viva Caporetto, costituisce un eccezionale documento storico e letterario. Congedato nel 1922, il Majnoni divenne uno dei più stretti collaboratori di Raffaele Mattioli alla Banca Commerciale Italiana.

Indice:

pag.VII Presentazione di Marco Balbi
pag .1 Prefazione di Marino Biondi: Max Majnoni. Il nobile alpino
pag. 11 I. Ricordo di guerra del capitano Max Majnoni
pag. 21 II. L’adolescente letterario diventi alpino del Val d’Intelvi
pag. 61 III. “Prigioniero” al Comando dell’VIII Corpo d’Armata
pag. 68 IV. “È rivaa el Majnon”: il ritorno fra i ghiacciai dell’Adamello con
la 256ª compagnia del Battaglione Val d’Intelvi
pag. 129 V. Da Trento a Versailles
pag. 140 VI. Il carteggio inedito fra il capitano Majnoni e il tenente Suchert
pag. 155 Organico della 245ª compagnia del Val d’Intelvi al giugno 1918
pag. 165 L’ex capitano Majnoni, braccio destro di Mattioli nella Banca Commerciale
Italiana a Milano e a Roma, tra monarchia e antifascismo
pag. 169 Postfazione di Stefano Majnoni
pag. 173 Indice dei nomi
Ultima modifica il Giovedì, 18 Dicembre 2014 21:08