• Museo Della Guerra BiancaArchivio Aldo Varenna
  • Museo Della Guerra BiancaArchivio Carlo Cipelli
  • Museo Della Guerra BiancaArchivio Crespi
Sabato, 16 Marzo 2013 15:04

Associazione "Museo della Guerra Bianca in Adamello"

Il Museo nasce nel 1974 ad opera di alcuni amici che nel 1984 costituiscono con atto pubblico l'Associazione "Amici del Museo della Guerra Bianca in Adamello", registrandone il primo Statuto [file .pdf 86k].

L'Associazione, attraverso gli Organi Direttivi ed i Ruoli Tecnici, sovrintende alla gestione del Museo, ed è grazie all'impegno ed alla volontà dei Soci che il Museo si mantiene vitale ed in costante crescita.

E' proprio in virtù di tale crescita che si è imposta la necessità di mettere mano allo Statuto originale: è così che, dopo diversi mesi di lavoro della Commissione Tecnica, l'Assemblea Generale degli Associati, riunita in seduta straordinaria il 16 novembre 2002, ha varato in via definitiva il testo del nuovo Statuto.

Il nuovo Statuto [file .pdf 118k], pur mantenendo inalterato lo spirito originale e senza in alcun modo intaccare scopi e finalità dell'Associazione, è stato concepito in modo tale da poter assecondare l'attività del Museo ottemperando gli obblighi di Legge e consentendo il pieno riconoscimento della struttura da parte degli Enti Pubblici e delle Autorità di Governo.

Come previsto dall'articolo 17 dello Statuto, nel corso dell'Assemblea Generale Ordinaria del 5 dicembre 2003 sono stati inoltre deliberati i Regolamenti di attuazione [file .pdf 107k] dello Statuto stesso.

Il Museo della Guerra Bianca in Adamello è stato inizialmente riconosciuto come raccolta museale con D.G.R. della Regione Lombardia n. 19262/2004 [deliberazione n.7 del 5 novembre 2004] secondo i criteri e le linee guida contenute nella D.G.R. della Regione Lombardia 11643/2002. [Repubblica Italiana, Regione Lombardia, Bollettino Ufficiale, anno XXIV - N.275, 1° supplemento straordinario, Milano, martedì 23 novembre 2004]

Oggi il Museo della Guerra Bianca in Adamello è Museo accreditato con D.G.R. della Regione Lombardia n. X/1954, del 13-06-2014 secondo i criteri e le linee guida contenute nella D.G.R. della Regione Lombardia 11643/2002. [Repubblica Italiana, Regione Lombardia, Bollettino Ufficiale, N.25, Serie Ordinaria, Milano, 19 giugno 2014]

In data 23 febbraio 2005 la Prefettura di Brescia ha notificato al Museo e al Ministero dei Beni Culturali l'avvenuto Riconoscimento della Personalità Giuridica, con decreto del Presidente della Repubblica: l'Associazione risulta registrata al n° 222 presso l'Ufficio Territoriale di Brescia del Governo.

Associazione "Museo della Guerra Bianca in Adamello"

Associazione giuridicamente riconosciuta [Personalità Giuridica riconosciuta (art.1 del D.P.R. n° 361/2000) registrata al n° 222 registro Prefettura di Brescia]

Ragione sociale: Museo della Guerra Bianca in Adamello,
Sede legale: via Roma, 40 - 25050 Temù, Brescia (BS)
Telefono: +39 334 6487127
Partita I.V.A.: IT02353760982
Codice Fiscale: IT99000580177
N. iscr. R.E.A. Brescia: 442666

Versamenti

c/c bancario:

IBAN: IT77 L032 4454 9900 0000 0001 171

Banca: UBI Banca di Valle Camonica

intestato a Museo della Guerra Bianca in Adamello

ricordiamo che dal 1° gennaio 2008 i bonifici devono essere effettuati mediante le coordinate internazionali (codice IBAN); l'utilizzo delle coordinate tradizionali (CIN, ABI, CAB) comporta generalmente commissioni bancarie aggiuntive.

Documentazione ufficiale:

I Regolamenti del 2003 [file .pdf 107k]

Il nuovo Statuto del 2002 [file .pdf 118k]

Lo Statuto originario del 1984 [file .pdf 86k]

Letto 17112 volte Ultima modifica il Venerdì, 30 Ottobre 2015 15:16
Altro in questa categoria: Direttivo »